Come sopravvivere alle videoconferenze

di Francesco Medici web editor

Lo zoom fatigue sappiamo tutti innalza lo stress per le troppe ore in chat . (videoconferenza). 

Il cortisolo e’il vero killer dello stress. Ne abbiamo parlato la settimana scorsa sulla rivista IP MAGAZINE CULTURA D’IMPRESA  (periodico mensile per le P.M.I.) 

A quanto sembra le donne sono piu’ soggette allo stress. La prima cosa che hanno scoperto gli psicologi della Stanford University è che la Zoom fatigue tende a colpire maggiormente le donne, visto che il 13,8% dei partecipanti e’ di sesso femminile.  

Rendiamo la giornata lavorativa piu’piacevole anche stando a casa. Come salvarsi da una videocall : 

  • La prima cosa da fare è sicuramente togliersi il pigiama, mettersi comodo con vestiti che di solito utilizziamo  per andare a lavoro. 
  • L’ideale è di connettersi max 7  persone con le quali si condivide l’evento. 
  • Appoggiare il Pc sulla scrivania in modo da poter stare in piedi. 
  • Avere un buon tono di voce, con il microfono acceso, aiuta  la conversazione. 
  • Essere piu’ chiari e precisi nelle indicazioni che si vogliono dare per non far stancare chi è collegato e vi sta ascoltando. 

Gli psicologi di Stanford sostengono che parlare dopo le riunioni con i propri colleghi del  proprio stato d’animo aiuta. 

 Quest’ultima dritta serve per scambiare informazioni, timori e consigli con chi è nella medesima situazione. 
 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: